Calcio Femminile

Serie C | Vittoria di misura ma meritata delle rossazzurre sulle baresi

Vitale all’esordio non perde il fiuto del gol, la giovanissima Mangiameli inarrestabile

17.10.2021 18:17

di Vincenzo La Corte

Una squadra sempre più giovanissima, che si segnala simpaticamente come quella dalla minore età media, ha la meglio sulle avversarie del Fesca Bari, smarcando la casella delle vittorie, soprattutto contro una diretta concorrente per la lotta della salvezza. Non è stato facile avere la meglio sulle baresi, squadra arcigna, pronta nel ribattere colpo su colpo, anche se non sono mancate le occasioni da parte delle “avanti” rossazzurre, purtroppo non capitalizzate. Sebbene le avversarie perdessero il capitano Trotta dopo la mezzora per un rosso diretto a causa di un fallo nei confronti della Vitale, la sensazione più diffusa era quella di un “serrare le file” delle baresi, compatte nel difendere la propria area. Ma al 7’ della ripresa le catanesi forzano il dispositivo difensivo delle avversarie grazie ad una magnifica combinazione Mangiameli-Vitale, con la prima (ricordiamo, appena 2007) che sulla destra dal fondo indirizza un preciso cross per il colpo di testa micidiale del bomber rossazzurro. Segnaliamo che nel primo tempo purtroppo la Villani è stata costretta ad uscire in barella per i postumi di una precedente botta, sostituita dalla Finocchiaro. Si sta affinando sempre più la tecnica di una Mangiameli capace di svariare su vari fronti e posizioni in campo, visto che il tecnico Scuto l’ha utilizzata indifferentemente a destra e sinistra spostandola anche sull’esterno della mediana quando necessario. Innumerevoli le sgroppate velocissime ad un pelo dal gol, da tutti reputata la migliore in campo per intensità e quantità, cui è mancata, appunto, solo la marcatura personale. Domenica prossima, altra gara in trasferta, ospiti della Independent di Napoli.

 

CATANIA 1 - 0 FESCA BARI

CATANIA: Orlando; Petrini, Chiricò, Romano, Fiorile, Mangiameli, Di Mauro, Di Stefano, Vitale (37' Gangi), Pennisi, Villani (27' pt Finocchiaro). A disposizione: Puglisi; Fazio, Zuppelli, Ragaglia, Messina, Panebianco Lanteri. Allenatore: Scuto.

FESCA BARI: Sforza; Demattia, Resta (29' st Miacola), Pellegrini, Minafra (1' st Morisco, 43' st Franco), Trotta, Ceci, De Filippis, Ruscitto (1' st Di Meo), Caputo, Bitetto. A disposizione: Stella; Marbulli, Alfonso, Larisa, Antonacci. Allenatore: Axhenti.

RETI: st 7' Vitale.

ARBITRO: Carvelli di Crotone.

ASSISTENTI: Belfiore e Pafumi di Acireale.

NOTE: al 36'pt espulsa Trotta (F); ammonite: Di Meo (F); recuperi: 5' pt e 5' st.

ACR Messina, sabato prossimo gara contro il Taranto
Avvio scoppiettante per Catania e Palermo, stop casalingo per ACR Messina