Primavera 4

ACR Messina, la capolista Taranto pareggia nella ripresa su rigore (1-1)

CAMPIONATO PRIMAVERA 4 – GIRONE D - IV GIORNATA

23.10.2021 18:11

Il vantaggio peloritano nel primo tempo, la bravura del portiere Zecchino nega il raddoppio ai messinesi

I messinesi tornano sul campo amico di Santa Lucia del Mela per la 4^ giornata, dopo il riposo del terzo turno e la sosta del campionato del 16 ottobre, per incontrare i primi della classe del girone D, gli ionici rossoblù. Quello che sulla carta doveva presentarsi come un match assai difficile diventa invece l’occasione di riscatto per i giovani messinesi, artefici di una partita maiuscola contro avversari molto quotati. Seppure tardi ad arrivare la prima vittoria non vi è dubbio alcuno sulla bontà di questo punto che muove in ogni caso la, sino a ieri, asfittica classifica; di contro, i pugliesi incappano in uno stop inaspettato, sebbene restino imbattuti, unici della stagione nel girone. Primo tempo di marca giallorossa, gli ionici sono cresciuti nella ripresa. Un gol per tempo: nella prima frazione di gioco, al 13′, è Marino a sfruttare un errato disimpegno della difesa rossoblù, con il portiere Zecchino che è riuscito a negare alla squadra di casa la possibilità di incrementare il vantaggio. Nella seconda frazione di gara, al 16′, è Amatulli a raggiungere il pari, trasformando il penalty assegnato dal direttore di gara. Sabato prossimo, trasferta a Castellammare di Stabia, si giocherà sul “Romeo Menti” la gara Juve Stabia-ACR Messina, valevole per la V giornata, con fischio d’inizio anticipato alle 11. Dopo aver scontato i rispettivi turni di squalifica, torneranno a disposizione del tecnico giallorosso i calciatori Maurizio Giuffrida e Salvatore Misseri.

 

MESSINA – TARANTO 1-1

MESSINA: Raimondi; Nicosia, Sinticchia, Casile, Fronterrè, Zappalà, Santonocito, D’Amore, Maisano, Marino, Ferio. A disp.: Caruso; Carbonaro, Silipigni, Spanu, De Luca, Schepis, Cicala, Beca, Castiglione, Litteri, Sabbar, Petino. All.: Raciti.

TARANTO: Zecchino; Saponaro, Tigri, Amatulli, Pignatale, Marinelli, Buzzachino, Canizzaro, Marzoli, Maiorino, Mele. A disp.: De Biasi; Giarracuni, Dell’Anna, Sabetta, Basile, Modica, Vaio, Cosa. All.: Rogazzo.

RETI: pt 13′ Marino, st 16′ Amatulli (rig).

NOTE: Ammoniti: Ferio, Nicosia e Santonocito; Amatulli, Maiorino e Tigri (T).

Dal metodo tradizionale al metodo integrato fino alla periodizzazione tattica
Esordio a suon di gol per Catania e Palermo, perde di misura l'ACR Messina