Primavera 3

Catania, altra vittoria esterna: la doppietta di Russo e il gol di Tropea stroncano definitivamente un Avellino propositivo

Dopo un primo tempo ricco di azioni ma senza gol, quattro reti nella ripresa

16.10.2021 16:59

di Vincenzo La Corte

Tra l’Avellino guidato da Biancolino, vista l’indisposizione del tecnico Iandolo, ed il Catania di Orazio Russo il primo tempo finisce 0-0, ma il risultato non deve far pensare ad una gara scialba, tutt’altro, in quanto numerose sono state le azioni dall’una e dall’altra parte, con le squadre che hanno dato vita ad un match assai piacevole. Dopo che il terzino Aiello, quasi sulla linea, riesce ad anticipare Russo, salvando i suoi, i portieri delle due formazioni sono entrambi chiamati a metterci i guantoni e la loro abilità: prima Musto, da posizione privilegiata, si fa respingere da Coriolano la palla, poi Petrone nega il gol a Tropea, ben servito da Russi, respingendo con i piedi. Nella ripresa, dopo la fiammata di Mocanu nei primi secondi di gioco, cui Coriolano si oppone con successo, il Catania concretizza la gran mole di gioco messa in cantiere grazie a Flavio Russo, autore di un gran gol frutto del tiro dal vertice sinistro dell’area. Ma un rigore inesistente, così come l’ammonizione a Patanè, a detta anche dello sportivissimo pubblico avellinese, consente allo stesso Mocanu di pareggiare, riaprendo la gara. Ma il Catania è troppo concentrato per farsi sfuggire le ghiotte occasioni che si presentano, grazie anche all’ingresso del solito scatenato Aquino: Russo serve Tropea che insacca per il nuovo vantaggio per il Catania, e lo stesso Aquino viene travolto da Stanzione, per cui Flavio Russo realizza il penalty assegnato dal signor Teta, siglando la doppietta personale e fissando il punteggio sull’1-3 in favore del Catania. Anche Coriolano nel finale dice che quel punteggio non cambia, parando sul colpo di testa del subentrato Colurciello. Rossazzurri al quarto risultato utile consecutivo, tale da guadagnare il comando del girone, condiviso con i palermitani e i catanzaresi, oggi costretti al pari dal fanalino di coda Foggia. Sabato 23 ottobre in calendario la 5^ giornata, i rossazzurri ospiteranno a Torre del Grifo gli azzurrostellati della Paganese.

 

AVELLINO-CATANIA 1-3

Avellino: Petrone; Aiello (35' st Alaia), Panariello, Stanzione, Di Martino; Panico (23' st Colurciello), Tarcinale; D'Agosto (23' st Buonocore), Florio (35' st Candela), Musto (11' st De Maio); Mocanu. A disposizione: Volpe, De Santis, Gennarelli, Rekik, Caldiero, Passerino, Di Zazzo. Allenatore: Iandolo (in panchina Biancolino).

Catania: Coriolano; Panarello, Patanè, Caramanno, Scaletta; Sciuto (19' st Aquino), Giannone, Limonelli; Tropea, Russo (39' st Maltese), Russi (46' st Cannavò). A disposizione: Vadalà, Magrì, Al Sein, Nicolosi. Allenatore: Orazio Russo.

Reti: st 20' Russo, 28' rig. Mocanu, 33' Tropea, 38' rig. Russo.

Arbitro: Teta di Battipaglia.

Assistenti: Cerulli di Agropoli e Pelella di Napoli.

Ammoniti: Stanzione (A), Aquino, Caramanno e Patanè (C). Recuperi: 0' pt e 4' st.

Palermo. Spettacolo e gol al "Pasqualino" tra rosanero e galletti
All’esordio buona gara ma sconfitti di misura i messinesi